Cinque principali produttori di Nobile, Salcheto, Poliziano, La Braccesca, Boscarelli e Avignonesi, si sono uniti per formare un’Alleanza. Ogni cantina ha storie ed esperienze molto diverse, ma tutte condividono lo stesso obiettivo: ripristinare il distintivo d’onore del Nobile. I produttori dell’Alleanza credono fermamente che sia finalmente giunto il momento per una nuova ascesa del Nobile come classico venerato che merita di essere riscoperto dagli amanti del vino.
Negli ultimi anni l’Alleanza ha coordinato le rispettive attività e unito le proprie competenze di marketing, viticoltura ed enologia per esaltare le caratteristiche naturali del Sangiovese di Montepulciano. Ogni vino è stato realizzato esclusivamente per questo progetto. La sfida era la diversità senza la disparità. Con grande sorpresa, i risultati hanno lasciato tutti a bocca aperta. I produttori hanno ottenuto un Nobile genuino con un eccezionale potenziale di invecchiamento. Una conferma di come questa zona eccezionale della Toscana possa produrre il vino Sangiovese più illustre del mondo.
La nostra tenuta Poggetto di Sopra è perfetta per fare da portavoce a questo progetto: è il cuore del Nobile di Avignonesi. Situata sulle colline di Argiano, i suoi terreni sedimentari di origine marina sono ricchi di argilla e sabbia calcarea e sono stati riportati in vita grazie all’approccio biologico e rigenerativo di Virginie Saverys.